Un itinerario tra le colline e i boschi del Parco Spina Verde percorrendo gli stessi sentieri seguiti da spalloni e finanzieri durante gli anni d’oro del contrabbando al confine con la Svizzera.

Un percorso ricco di aspetti naturalistici e scorci panoramici che ci permetterà di ripercorrere i sentieri seguiti da spalloni e finanzieri, gli uni nella speranza di farla franca, gli altri con il compito di dare un freno al contrabbando delle sigarette e delle altre merci che passavano il confine con la Svizzera in modo illegale.

L’itinerario semplice e adatto a tutti ci porterà dal Parco Spina Verde alla collina del Penz, attraverso boschi e colline, raccontando degli anni in cui il territorio comasco era interessato da questo fenomeno tipico delle zone di confine. Parleremo delle persone che svolgevano questi traffici, immedesimandoci in loro alla ricerca delle motivazioni che li spingevano a compiere un’attività fuorilegge, dei modi con cui cercavano di sfuggire alla cattura e come nascondevano le merci per non farle scovare durante i controlli, di quali erano i beni trasportati e di come cambiarono con il mutare della società e della situazione economica di Italia e Svizzera… e di molto altro ancora! Non mancheranno gli aneddoti e le curiosità, ma anche le testimonianze di fatti tragici capitati proprio in questa fascia di territorio di confine con la Svizzera!

Tutte le nostre proposte sono personalizzabili in base alle vostre esigenze, non esitate a contattarci per qualsiasi richiesta o domanda.

 
Adatto a

Scuola primaria e secondaria

Dove

San Fermo della Battaglia (CO), Parco Regionale Spina Verde

Info

Difficoltà: facile
Durata: circa 3 ore
Lunghezza 4,5 km,
dislivello +/- 200m

 

Percorso ed equipaggiamento

Il percorso è semplice ed adatto a bambini e ragazzi da circa 6 anni in su.

Necessario abbigliamento comodo e adatto alla stagione, scarpe da trekking o scarpe sportive con suola scolpita, acqua, snack, mantellina o giacca impermeabile in caso di tempo incerto, bastoncini a discrezione dei partecipanti.

In caso di maltempo l’evento potrà essere annullato o rimandato con comunicazione ai partecipanti entro il giorno precedente l’evento.

L’escursione sarà condotta da Andrea Burzì, guida naturalistica e archeologo, libero professionista ai sensi L. 4/2013.
I partecipanti saranno dotati di copertura assicurativa in caso di infortunio.

 

Per qualsiasi informazione o curiosità puoi contattaci compilando il form qui sotto oppure ai seguenti recapiti:
Cell. 393.47.50.920; E-mail: info@history-trek.it