Il monumento naturale regionale di Preia Buia è un masso erratico situato nel territorio comunale di Sesto Calende in provincia di Varese, in un’area boschiva a un centinaio di metri a nord dell’Oratorio di San Vincenzo.
Si tratta di un grosso masso erratico di serpentino, di epoca quaternaria, sul quale sono iscritti dei petroglifi simbolici e delle coppelle. Accanto ad esso vi sono altri due massi erratici di minori dimensioni, anch’essi riportanti incisioni preistoriche e coppelle. I petroglifi suggeriscono si trattasse di un altare o luogo di culto di epoca preistorica. In questo luogo sono ambientati alcuni miti e leggende della tradizione locale, legate a maternità, fertilità, mitologia greca, a San Giorgio e il Drago.
Nel 1984 la giunta regionale lombarda ha deliberato l’istituzione del Monumento naturale regionale di Preia Buia al fine di tutelarlo nelle sue caratteristiche naturali, quale testimonianza della storia geologica del territorio regionale; la gestione è affidata al consorzio del Parco Lombardo della Valle del Ticino.

ERRORE: Compila i campi obbligatori!