L’amore per la natura e per le creature che la abitano si misura con gesti piccoli e semplici, come quello di mettere nel nostro giardino o balcone una piccola mangiatoia per gli uccelli selvatici. Spesso si pone l’accento su animali esotici in via d’estinzione, ma anche intorno a noi, nelle campagne e nelle città vicino alle nostre case, esistono animali che soprattutto in inverno hanno bisogno di aiuto e supporto per sopravvivere al freddo e alla mancanza di cibo.

Da alcuni anni a questa parte, ho approntato una piccola mangiatoia vicino ad un arbusto dove gli uccellini si sentono protetti e possono sfamarsi in tranquillità e la riempio quotidianamente con semi di vario genere, vermetti, frutta secca, palline di grasso o altro. Non allarmatevi, farlo è molto semplice, esistono in commercio diversi alimenti già pronti adatti alla fauna selvatica e le mangiatoie possono essere realizzate anche con elementi di scarto che trovate facilmente a casa, come delle bottiglie di plastica!

 

Con un piccolo sforzo sarete ricompensati con la possibilità di osservare tanti piccoli uccellini colorati dalla finestra di casa vostra, che riempiranno la vostra giornata di meraviglia e bellezza. Una gioia per voi e, insieme, una preziosa fonte di cibo e sopravvivenza per loro!

Per chi volesse intraprendere questa utile e affascinante attività, che si chiama birdgardening, lascio qualche link di approfondimento.

Birdgardening – eshop di Antonio Romagnoli

Mangiatoie fatte in casa – LIPU

Mangiatorie con materiali riciclati – LIFEGATE